Posts Tagged ‘ video ’

Nordic Pocket Saw

E’ on-line la prima video recensione sul canale youtube di Skills N Tools.
Abbiamo provato la Nordic Pocket Saw:

Iscrivetevi al canale per rimanere sempre aggiornati!

 

Annunci

Ebode IP Camera

I sistemi di video sorveglianza professionali sono costosi e spesso difficili da installare e configurare per i non addetti ai lavori. Esistono però delle alternative per riuscire ad avere risultati simili con costi contenuti utilizzando delle telecamere che possono essere visualizzate e controllate via internet anche da remoto, le IP Cam.
Da qualche settimana sto testando la IPV68P2P, un modello di IP camera delle Ebode, semplice da configurare e di buona qualità.

Ebode IP cam

Questa telecamera è uno dei 3 modelli proposti dalla Ebode, è una IP cam da esterno con possibilitàdi ruotare e zoomare l’immagine ripresa. All’interno della confezione troviamo la telecamera dotata di supporto da parete, manuali e software ed un piccolo adesivo per informare che l’area è sottoposta a video sorveglianza.

Ebode IP cam

La dotazione comprende l’alimentatore con trasformatore, l’antenna, un cavetto ethernet per collegarla in assenza di wifi, viti e tasselli.

Ebode IP cam

La telecamera, con il suo supporto, pesa circa 1800 grammi ed ha dimensioni di 240x140x160.
Il supporto e la cupola superiore sono in metallo robusto, la calotta inferiore trasparente è bella spessa per proteggere la telecamera interna.

Ebode IP cam

La telecamera è dotata di diverse connessioni che fanno poi capo ad un unico cavo principale.
Da sinistra troviamo l’attacco per collegarla ad un sistema di allarme, il pulsante di reset per portarla alle impostazioni di fabbrica, un’uscita audio per collegarla ad uno speaker, l’attacco per alimentarla, un’entrata audio per collegarla ad un microfono e l’attacco per il cavetto LAN.

Ebode IP cam

Fissarla su di un muro è un’operazione veloce, bastano 4 fori.
Prima però è meglio provarla per capire l’altezza giusta a cui metterla: la telecamera infatti non può inquadrare dritto l’orizzonte ma è sempre leggermente inclinata di pochi gradi verso il basso.

Ebode IP cam

Alcuni esempi di applicazione.
La Ebode non ha problemi a resistere a pioggia, caldo e freddo, condensa… L’antenna ovviamente (nel caso in cui non sia collegata con il cavo LAN) può essere orientata a piacimento per captare il miglior segnale disponibile.

Ebode IP cam

Ebode IP cam

Ebode IP cam

Il software per gestire la telecamera è piuttosto semplice anche per chi non ne capisce molto di reti, come il sottoscritto.
La procedura è lineare e spiega, attraverso un tutorial, come accedere a tutte le funzioni disponibili.

Ebode IP cam

La qualità d’immagine è piuttosto elevata per una telecamera con un prezzo tutto sommato contenuto.
Dal pannello di controllo possiamo gestire tutte le impostazioni ma se la velocità della linea lo consente è meglio sfruttare appieno la massima qualità disponibile!

Ebode IP cam

Il pannello di controllo “Live Video” ha un menù sulla sinistra attraverso cui gestire i movimenti della telecamera, impostare “punti chiave” su cui la telecamera può andare in automatico, possiamo poi regolare i colori per gestire al meglio eventuali situazioni di luce difficile. La IP cam è però dotata di un filtro IR-Cut per migliorare l’immagine in automatico.

Ebode IP cam

Lo zoom 3x, unito all’autofocus di questa IP Cam, permette di visualizzare con precisione particolari piccoli come la targa di un’auto a circa 20 metri di distanza.

Ebode IP cam

Attorno all’obbiettivo della telecamera ci sono alcuni led a infrarossi per poter vedere al buio.
Le immagini non sono a colori ma la qualità è comunque molto buona.

Ebode IP cam

Ebode IP cam

Attraverso il pannello di controllo possiamo decidere chi può visualizzare i video della telecamera (come ospite), chi può anche controllarne i movimenti e lo zoom (operatore) e chi invece può avere i privilegi da amministratore, scegliendo per ognuno nome e password.

Ebode IP cam

Oltre al “Live Video” con cui possiamo vedere in tempo reale e in qualunque parte del mondo cosa sta inquadrando la telecamera, possiamo anche decidere di settare un sistema di allarme vero e proprio, in grado di scattare foto o registrare video e spedirli via mail (o salvarli su un server) se viene rilevato un movimento.
Anche qui la procedura non è affatto complicata e se il manuale non basta ci sono svariati tutorial su youtube che mostrano passo passo come poter impostare tutti i parametri.

Ebode IP cam

In questo caso ho provato ad impostare l’allarme in modo che quando rileva un movimento scatta una foto e la spedisce via mail ad un indirizzo scelto in precedenza.
Si può anche salvare un video completo ma se c’è molto movimento i file diventano numerosi e pesanti da gestire…

Ebode IP cam

La schermata che gestisce il sistema di allarme consente anche di scegliere ora e giorno dells settimana in cui viene attivato.
In questo caso 24/7, sempre attivo.

Ebode IP cam

Oltre alle impostazioni di tempo possiamo anche decidere dove attivare il sistema di allarme, dove la telecamera deve rilevare il movimento all’interno della zona inquadrata. Nell’esempio di questa foto ho deciso di “sorvegliare” l’auto in maniera da registrare un video (o scattare una foto, a seconda di come l’abbiamo impostata in precedenza) nel caso in cui qualcuno si avvicini.
Tutto il resto dell’inquadratura verrà ignorato dalla nostra telecamera.

Ebode IP cam

La IPV68P2P della Ebode è un’ottima scelta per chi vuole un sistema di videosorveglianza semplice da installare e gestire.
Con una spesa contenuta abbiamo una telecamera motorizzata con una qualità di immagine elevata, con la possibilità di zoomare e vedere anche in assenza di luce grazie ai led a infrarossi.

Clever hiker videos

Un paio di settimane fa mi sono imbattuto nel sito Clever Hiker, che pubblicizzava una serie recente di video dedicati all’ultralight backpacking, cioè l’idea di riuscire a fare del trekking, anche di più giorni, cercando di ridurre al minimo il peso che ci si porta dietro. Su youtube se ne trovano tanti di video su questo argomento, ma il trailer, che trovate qui sotto, dava l’idea di qualcosa di qualità, ben fatto sia come riprese che come idee sviluppate all’interno della serie.
Ho deciso quindi di darci un’occhiata…

La serie completa si compone di 10 video della durata di circa 6-7 minuti l’uno. Gli argomenti trattati sono:
– Lightweight basic (una introduzione alla serie)
– Ultralight shelters
– Ultralight backpacks
– Sleeping systems
– Essentials & First aid
– Ultralight cooking
– Trail food
– Footwear & Trekking Poles
– Clothing & Raingear
– Water purification

In allegato ai video ho trovato anche un breve e-book che contiene tutti i riferimenti per risalire al materiale presentato nei video (marche e modelli dell’attrezzatura) e un modulo “checklist” per controllare il proprio equipaggiamento prima di partire per un’uscita.
Le spiegazioni date nella serie sono semplici ed immediate, niente di troppo complicato o irrealizzabile. Su alcuni punti ho qualche dubbio ma per la maggior sono tutte idee che condivido e che incoraggio a sperimentare ed intraprendere.
In ogni video il protagonista, Dave Collins, analizza pregi e difetti di vari tipi di equipaggiamento, dalle tende ai sacchi a pelo ai filtri per l’acqua, indicandone pregi e difetti e motivando le sue scelte al riguardo.
Sono spiegazioni date da chi ha percorso molti km a piedi e sa bene cosa funziona e cosa invece diventa un impiccio, lungo la strada.
E’ una serie interessante e ben realizzata, purtroppo abbastanza breve, che fornisce molte idee e consigli utili per chi ama la vita all’aria aperta.
Decisamente da guardare!